Pietro d’Abano e le traduzioni di Galeno

Pietro d’Abano tradusse dal greco in latino sei operette di Galeno: De marasmo, De atra bile, De inaequali intemperie, De bono corporis habitu, De optima corporis nostri constitutione, De parvae pilae exercitio. Completò inoltre le traduzioni greco-latine fatte da Burgundio da Pisa del De sectis e del De methodo medendi di Galeno. Queste traduzioni di Pietro d’Abano sono state elencate da Lynn Thorndike in un articolo del 1942 e studiate successivamente da Marie-Thérèse d’Alverny in un articolo del 1985.

Nel mio intervento intendo riprendere l’argomento e presentare alcuni contributi sulla fortuna delle traduzioni di Pietro d’Abano nelle edizioni a stampa.

Testo dell'intervento